UN NUOVO MODO DI VOLARE


PARROT È UN AEREO STUDIATO SPECIFICAMENTE PER IL VOLO IN MONTAGNA INTERAMENTE PROGETTATO E PRODOTTO DALLA MARC-INGEGNO DI VARALLO.

Prende il nome dall’omonima vetta del Monte Rosa che dai sui 4.436m in alta Valsesia fa da sfondo all’azienda.
E’ un aereo biciclo ad ala alta, due posti in tandem realizzato con tecniche ottimizzate per ogni componente in termini di peso, robustezza e riparabilità.

La struttura dell’abitacolo è in alluminio aeronautico 7475 macchinato CNC, la fusoliera e il direzionale sono in tubi di acciaio 4130 saldati a tig. mentre ala e piano di coda sono in alluminio.
La particolare geometria della sospensione è stata ottimizzata per operare su superfici innevate non preparate, con sci (optional) di ampia superficie.
Unica nel suo genere, permette di mantenere l’asse ruota/sci orizzontale durante tutta la corsa, per un impareggiabile comportamento sulla neve.

Su terra, il robustissimo carrello equipaggiato di sospensioni olio/gas a grande assorbimento di energia e ruote da 29’, permette di operare su terreni non preparati nella massima tranquillità.
Studiato per essere “facile nel difficile”, il PARROT offre una visibilità dal posto di pilotaggio che non teme confronti e un comportamento a terra e nelle fasi di decollo e atterraggio che trasmettono da subito sicurezza e precisione, caratteristiche non comuni per un carrello biciclo.

La motorizzazione standard, con cui il PARROT è stato testato sui ghiacciai fino a 3.000m, prevede un Rotax ULS 100hp e elica passo fisso.
Per le massime prestazioni in quota sono disponibili anche le versioni turbo (914 o Marc-Ingegno) con elica PVV.
La possibilità di montare un capiente marsupio ventrale per il trasporto bagagli garantisce la possibilità di programmare in libertà ogni avventura.

Disponibile pronto al volo oppure in kit.

Aereoplanino sfondo

Le specifiche tecniche del Parrot

  • Apertura alare: 9,13 mt.
  • Superficie alare: 12,43 m²
  • Altezza: 2,58 mt.
  • Lunghezza: 6,96 mt.
  • Larghezza carreggiata: 2,30 mt.
  • Larghezza Cabina: 0,74 mt.
  • Altezza max del pilota: 195 cm.
  • Peso a vuoto(con paracadute): 312 kg.
  • Peso massimo al decollo (con paracadute): 475 kg.
  • Peso massimo di progetto: 560 kg.
  • Fattori di carico a robustezza: +6/-3 G
  • Comando Flaps: Manuale    
  • Capacità bagagliaio interno: 10 kg.
  • Capacità bagagliaio esterno: 130 kg.
  • Capacità serbatoi: 2x60 (+8 di riserva) l.
Aereoplanino sfondo

Le prestazioni del Parrot

Dicono di noi

Ho scelto il PARROT senza averlo provato a fondo, motivato essenzialmente dalla chiara idea del suo progettista: "uno STOL da montagna che può facilmente operare dove altri nemneno si sognano".
Volandolo poi ho compreso come ogni dettaglio sia stato sapientemente pensato per questo scopo, dalla posizione dei comandi, alle grandi ruote, al carrello forte, ai generosi ammortizzatori, alle ali molto alte, al voluminoso piano di coda.....insomma proprio ben fatto!!
Ha un carattere ben definito, forte ma molto generoso, compreso questo é divertimento allo stato puro.

Andrea Cimini

Piloto aerei da 33 anni. Dall AG al vds, passando dal traino alianti all aliante al volo alpino in svizzera. Dal 96 istruttore vds e dal 2010 Pilota di Montagna dopo avere fatto il corso a Trento. Insomma una passione che non ha inizio, perché gia da ragazzino leggevo i giornalini Raf e Joe Missouri. Una passione sconfinata che negli anni mi ha portato a volare praticamente con tutto.Ma soprattutto una passione che non ha fine. Poi nel 2015 ho avuto la fortuna di avere a disposizione, a tempo pieno, il Parrot x tutto l anno. Ho atterrato sulla neve sui fiumi su campi improvvisati sempre piu corti e sempre piu ripidi. In un ora passavo dai 5000 mt delle Alpi al pelo d acqua del lago Maggiore ai greti del Po e del Sesia dove atterravo per fare una grigliata di pesce con i pescatori. Il tutto con una naturalezza imbarazzante. Insomma quando ci hai preso confidenza inizi davvero a pensare di essere un pilota molto bravo. Ma poi ti rendi conto che, si un po di perizia ci vuole,  ma che a fare il grosso è lui. Con la massima  naturalezza si  stacca da terra e sale come un ascensore.  vira in un fazzoletto come fosse un caccia ma se lo trimmi e riduci la velocita a 90 km orari spalanchi il grande finestrino e ti dimentichi di pilotare cosi ti dedichi alla fotografia. Tanto lui sta lì fermo e stabile come fosse un aereo  di linea. E quando devi atterrare lo metti a 50p piedi a scendere e non fevi nemmeno richiamare. A tutto questo ci devi aggiungere il fascino del biciclo che nel Parrot viene fuori e ti esalta al massimo livello.
C’è un però... Purtroppo questo aereo crea dipendenza e quando non hai più la possibilità di utilizzarlo tutto il resto ti annoia e Riduci drasticamente le tue ore di volo perche volare diventa noioso. Pecio se Voi non potrete comprarla o continuare ad usarlo evitate di provarlo.

Gianni Daverio

Nella disciplina del volo in montagna non tutto è stato ancora scoperto e codificato.

Esistono ancora nuove tecniche da sviluppare, nuovi luoghi da raggiungere e nuove avventure da vivere .

E’ una delle ultime frontiere del nostro tempo e il Parrot è stato realizzato per varcarne il confine.

 

Ragno

Marco Bulgheroni

Contatti

Per qualsiasi informazione o approfondimento sul nostro PARROT, compila e invia il form seguente.
Lo staff di MARC INGEGNO sarà lieto di rispondere ad ogni tua richiesta.

*Autorizzo il trattamento dei dati personali | PRIVACY POLICY